Estintori a schiuma

Gli estintori a polvere sono adatti a domare incendi scaturiti da solidi e liquidi.

Contenuto

Un estintore a schiuma contiene una miscela di acqua, agente estinguente schiumogeno ed aria o altro gas inerte.

Il liquido schiumogeno è diluito in percentuali che variano dal 3% al 10%, e generalmente può essere di 2 tipi:

  • schiuma chimica, basata sulla reazione tra base e acido, si attiva scuotendo l'estintore con un colpo secco a terra e rovesciandolo;
  • schiuma meccanica, utilizza l'anidride carbonica (CO2) per espellere il liquido schiumogeno.

Caratteristiche 

Gli estintori a schiuma sono particolarmente indicati per incendi di classe A, generati da materiali solidi, e classe B, generati da liquidi infiammabili. L'azione di spegnimento avviene per soffocamento e raffreddamento mediante la creazione di una pellicola che separa le sostanze infiammabili dall'ossigeno.

Gli estintori a schiuma si distinguono in portatili (fino a 9KG) e carrellati (fino a 150KG); i secondi necessitano di 2 operatori.

Estintori a Schiuma: Manutenzione e Collaudo

La manutenzione ordinaria viene effettuata con cadenza semestrale per garantire il corretto funzionamento dell'apparecchio.

La revisione va effettuata massimo ogni 24 mesi e consiste in una serie di interventi preventivi, da parte di una persona competente ed esperta, al fine di verificare che tutte le parti, comprese quelle interne, funzionino in modo corretto.

Per quel che concerne il collaudo, deve essere effettuato ogni 72 mesi (6 anni) per gli estintori non marchiati CE, mentre quelli con serbatoi CE ogni 144 mesi (12 anni).

© 2016 Tiemme Antincendio srl. All Rights Reserved. Designed By WarpTheme